Piano delle Arti

Il Decreto legislativo n. 60 del 13 aprile 2017, recante Norme sulla promozione della cultura umanistica, sulla valorizzazione del patrimonio e delle produzioni culturali e sul sostegno della creatività, è entrato in vigore il 31 maggio 2017 e, all’art. 5, istituisce il “Piano delle Arti” finalizzato alla promozione e diffusione della creatività riconoscendo e valorizzando i talenti degli studenti.

La disposizione intende garantire agli studenti una cultura umanistica e una formazione artistica che ricomprendano in un complesso mosaico la conoscenza storico-critica del nostro patrimonio culturale, l’esperienza diretta delle sue diverse e variegate espressioni, la pratica artistica e musicale e lo sviluppo della creatività.

Le istituzioni scolastiche, da sole o in rete e in collaborazione con istituti e luoghi della cultura, enti locali e altri soggetti pubblici e privati, promuovono percorsi curriculari ed extra-curriculari, anche in verticale e in alternanza scuola-lavoro, teorici e pratici, di studio, approfondimento, produzione, fruizione e scambio di prodotti artistici.

Le scuole, anche facendo interagire linguaggi artistici e nuove tecnologie, realizzano progetti nell’ambito dei cosiddetti “temi della creatività” che, riconosciuti quali componenti del curricolo anche verticale, riguardano le aree: musicale-coreutica, teatrale-performativa, artistico-visiva, linguistico-creativa.  

 

 

  

Ultima modifica il 21-11-2020